0

SanPietroburgo.it s.r.l. - Via San Senatore n. 2 - 20122 Milano - Tel: 02-867211 / 02-84256650 - Fax: 02-700434094

ORARI APERTURA: lunedi/ venerdi 9 - 17:45, orario continuato. Sabato chiuso

Home       Chi Siamo      Newsletter      Offerte       Area Downloads       Scarica il catalogo       Contatti

Tour individuali in hotel
Tour di gruppo in hotel
Viaggi in Camper
Viaggi a Samarcanda
Crociere Fluviali in Russia
Viaggi in moto
Transiberiana
Viaggi di Nozze in Russia
Viaggi in Cina
  Tour Georgia e Armenia
Viaggi di istruzione
Studiare Russo
  Visti per la Russia
  Altri visti
  Voli per la Russia
  Prenotazione Hotel
  Appartamenti
  Treni russi
  Vendita immobili
  Notti Bianche
  Hermitage
  Rivoluzione russa 1917-2017
  Auto d'epoca
  Anello d'Oro
  Cultura
  Vivere SPB
  Foto Gallery
  Saintpetersbourg.net
  Salento Viaggi Vacanze
  Appartamenti Otranto
  Scambio link




Da 1440 euro

valida fino al

05/11/2019

Da 1340 euro

valida fino al

31/10/2019

Da 1440 euro

valida fino al 11/01/2020

Da 1640 euro

LASTMINUTE 29 LUGLIO

valida fino al 31/07/2019

Da 1340 euro

valida fino al

31/10/2019

   Da 1340 euro

valida fino al

31/10/2019

   Da 1340 euro

valida fino al

31/10/2019

1440 euro

valida fino al

11/01/2020

1640 euro

LASTMINUTE 29 LUGLIO

valida fino al

31/07/2019

1440 euro

fino al 05/11/2019

1340 euro

fino al 31/10/2019

890 euro - tutto compreso!

offerta tutto compreso

fino al 31/10/2019

1340 euro

fino al 31/10/2019

890 euro - tutto compreso!

offerta tutto compreso

fino al 31/10/2019

Scopri tutte le nostre offerte del mese!


Cultura a San Pietroburgo
Letteratura russa Musica e teatri Musei Architettura
Architetti Chiese Palazzi storici
Palazzi storici Palazzo Stroganov Palazzo Yussopov Palazzo d'Inverno
Palazzo Tauride Palazzo di Marmo Castello degli ingegneri Altri Palazzi storici

 

IL CASTELLO DEGLI INGEGNERI A SAN PIETROBURGO E PAOLO I

IL CASTELLO DEGLI INGEGNERI A SAN PIETROBURGOOltre il canale Mojka, sulla Sadovaja ulitsa, si trova il Castello degli Ingegneri (Inzenernyi zamok), realizzato fra il 1797 e il 1800 dagli architetti Rossi e Brenna per lo zar Paolo I che voleva una dimora sicura contro i nemici di palazzo. Ne sortì una vera e propria fortezza con larghi fossati, ponti levatoi, accessi tortuosi, passaggi sotterranei, scale nascoste. Non servì, però, a proteggere Io zar, ucciso dai congiurati soltanto quaranta giorni dopo avervi preso dimora. La fortezza fu poi modificata e divenne scuola di ingegneria (da qui il nome) del genio militare.

Paolo I Petrovich (1 ottobre 1754 – 23 marzo 1801) fu imperatore e zar di Russia dal 1796 al 1801.
Infanzia e giovinezza
Paolo nasce nel Palazzo d'Estate a San Pietroburgo. Sua madre è la Granduchessa, poi imperatrice, Caterina mentre suo padre, a detta di alcuni, non è il marito di Caterina, Pietro, allora erede al trono di Russia, ma Sergej Saltykov, in quel momento amante della madre. Anche se la stessa Caterina lascia intendere come questa versione sia veritiera è anche possibile che si tratti di un tentativo di diffondere dei dubbi sui diritti al trono del figlio con la funzione di puntellare l'instabile diritto a ciò di Caterina. Ancora bambino Paolo viene sottratto alla madre dall'imperatrice Elisabetta che ritiene negativo per la sua salute l'ambiente materno. Del ragazzo è detto essere intelligente e di bell'aspetto. Ad un attacco di tifo che lo colpisce nel 1771 è probabilmente dovuta l'espressione inusuale che caratterizza il suo volto. Molto si è scritto sul fatto che la madre, Caterina, lo odi e che solamente per il timore delle conseguenze che potrebbe avere un altro omicidio a palazzo si astiene dal farlo uccidere. A diffondere questa idea è Lord Buckinghamshire, ambasciatore inglese presso la corte a partire dal 1764. D'altronde è innegabile che Caterina, che è sempre stata molto affezionata ai bambini, tratta Paolo con cortesia affidandolo ad sovrintendete degno di fiducia, Nikita Panin, ed a tutori competenti.
Paolo INel 1773 Caterina combina il matrimonio di Paolo con Guglielmina di Hesse-Darmstadt, che assume il nome di Natalia Alexeevna, e permette al figlio di partecipare alle riunioni del concilio ristretto in modo che impari ad essere un giorno imperatore anche se il tutore di Paolo, Porochin, afferma che egli ha "sempre fretta" e parla senza riflettere. Dopo il matrimonio Paolo incomincia ad essere coinvolto negli intrighi di corte. È convinto di essere il bersaglio di tentativi, da parte della madre, di assassinarlo ed una volta arriva anche ad accusarla apertamente per la presenza di un vetro nel suo cibo. In seguito a questi atteggiamenti Caterina lo rimuove dal concilio e prende le distanze da lui pur senza trattarlo scortesemente. L'uso che il ribelle Pugacëv fa del suo nome nel 1775 non migliora di certo la sua posizione a corte. Nello stesso anno la moglie muore di parto e Paolo si risposa con Sophia Dorotea di Wurttemberg che assume il nome russo di Maria Fedorovna. In occasione della nascita del primo figlio Caterina regala alla coppia la tenuta di Pavlovsk. Negli anni 1781-1782 Paolo e la moglie compiono un lungo viaggio attraverso l'Europa. Nel 1783 l'imperatrice concede al figlio un'altra tenuta, quella di Gatchina dove Paolo ottiene anche il permesso di mantenere una brigata di soldati addestrati alla maniera prussiana.
Imperatore
Paolo diviene imperatore il 5 novembre 1796 in seguito alla morte della madre.
Come sovrano è un idealista capace di grande generosità ma con un carattere molto variabile e vendicativo. Nel 1797 permette al famoso scrittore Radišcev di tornare dall'esilio in Siberia, ma non appena questi rientra nella sua tenuta lo pone sotto il controllo della polizia.
Politica estera
Paolo conduce la sua politica estera in modo del tutto autonomo senza curarsi di alcun consiglio o parere, questo atteggiamento porta la Russia prima ad impegnarsi nella Seconda Coalizione contro la Francia nel 1798 e poi, nel 1801, a condurre una neutralità armata contro la Gran Bretagna. In entrambi i casi le scelte sono basate solamente su emozioni personali: nel primo caso perché la Francia ha espulso da Malta i cavalieri dell'Ordine di San Giovanni di cui lo zar è Gran Maestro, nel secondo caso la scelta è dovuta alle lusinghe di Napoleone. Oltre all'idea, per altro presto abbandonata, di un assalto navale congiunto franco-russo contro la Gran Bretagna un'altra impresa avventata in cui si impegna Paolo I è la spedizione cosacca in India.
Tutte queste azioni sono probabilmente un tentativo di seguire le orme di Pietro il Grande; sul suo monumento eretto, durante il regno di Paolo I, vicino al palazzo Mikhailovsky a San Pietroburgo si legge " Al nonno dal nipote", una sottile ma ovvia presa in giro dell'iscrizione in latino "PETRO PRIMO CATHERINA SECUNDA", pomposa dedica di Caterina II al Cavaliere di bronzo, la più famosa statua di San Pietroburgo.
Politica interna
IL CASTELLO DEGLI INGEGNERI A SAN PIETROBURGO E PAOLO IIn politica interna Paolo I si comporta in modo nettamente reazionario. Il suo primo obiettivo è quello di abrogare tutte le innovazioni introdotte dalla madre. Aspro nei confronti dei nobili non si cura assolutamente delle condizioni delle classi popolari ed anzi amplia la servitù della gleba.
I timori di Paolo I di poter essere assassinato diventano in breve una realtà.
Un complotto, che ha lo scopo di costringerlo ad abdicare, viene organizzato alcuni mesi prima della sua realizzazione dai conti Pahlen e Panin e dall'ammiraglio Ribas, un avventuriero mezzo spagnolo e mezzo napoletano. La morte di Ribas ritarda l'esecuzione del piano.
Nella notte del 23 marzo 1801 Paolo viene assassinato nella sua camera da letto nel palazzo di San Michele da un gruppo di ufficiali comandati dal generale Bennigsen, un hannoveriano al servizio della Russia. I cospiratori entrano di forza nella camera dell'imperatore e lo trascinano ad un tavolo dove tentano di costringerlo a firmare l'atto di abdicazione, Paolo fa resistenza ed uno dei congiurati lo colpisce con la spada e poi lo strangola.
Uno dei congiurati, il generale Nicholas Zubov si reca allora dal figlio di Paolo, Alessandro I, che si trova nello stesso palazzo, ed è al corrente del complotto, per annunciargli la sua ascesa al trono.

 

 

TOUR RUSSIA CLASSICA 2017 - 10 giorni / 9 notti 1290 EURO! Prenotazione entro il 28 febbraio 2017 - CONSULTA L'OFFERTA!

TOUR CAPITALI RUSSE 2017- 8 giorni / 7 notti 1190 EURO! Prenotazione entro il 28 febbraio 2017 - CONSULTA L'OFFERTA!

TOUR SAN PIETROBURGO 5 giorni / 4 notti SOLO 790 EURO TUTTO COMPRESO! CONSULTA L'OFFERTA!

CROCIERA FLUVIALE Mosca - San Pietroburgo 11 giorni / 10 notti 1490 EURO! Prenotazione entro il 28 febbraio 2017 - CONSULTA L'OFFERTA!

Scarica il documento completo sulla proposta Tour Russia Classica 2017

Scarica il documento completo sulla proposta Tour Capitali Russe 2017

Scarica il documento completo sulle proposte TOUR SAN PIETROBURGO 2017

Scarica il documento completo sulle proposte CROCIERE FLUVIALI MOSCA - SAN PIETROBURGO

Contattateci per maggiori informazioni


Home Servizi ON-LINE! Contatti Area Downloads Visti per la russia Viaggi in camper in russia Privacy Condizioni generali di vendita
SanPietroburgo.it s.r.l. - Via San Senatore n. 2 - 20122 Milano - Tel: 02-867211 / 02-84256650 - Fax: 02-700434094

ORARI APERTURA: lunedi/venerdi 9 - 17:45, orario continuato. Sabato chiuso

1999 - 2017© Copyright -  Sito realizzato da 650Mb web agency - made in Salento 
Page Rank Check
Contatta sanpietroburgo.it
anche su:
Sanpietroburgo.it su facebook Sanpietroburgo.it su Twitter Sanpietroburgo.it su Flikr Sanpietroburgo.it su myspace Sanpietroburgo.it su You tubeSanpietroburgo.it su Bliklist Sanpietroburgo.it su BiggerPocket Sanpietroburgo.it su B Kontakte Sanpietroburgo.it su Viaggiatori.net Crocierissime.it